Bere caffè allunga la vita

Bere caffè allunga la vita

Le persone che bevono regolarmente caffè corrono un rischio inferiore di morte prematura associata a malattie cardiovascolari, disturbi neurologici (come il Parkinson) e diabete di tipo 2. Lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista Circulation e condotto da un team internazionale di ricercatori coordinato da Ming Ding dell’Harvard School of Public Health di Boston (Usa). Secondo la ricerca condotta da questi studiosi, infatti, bere da 3 a 5 caffè al giorno potrebbe allungare la vita. Il consumo moderato della bevanda riduce, infatti, il rischio di morire prematuramente a causa di malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2, disturbi neurologici e perfino suicidio.

“I composti bioattivi del caffè – spiegano i ricercatori – riducono la resistenza all’insulina e l’infiammazione sistemica. Questo potrebbe spiegare alcuni dei nostri risultati. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per indagare i meccanismi biologici che producono questi effetti”.

Per arrivare a queste constatazioni, gli autori hanno analizzato i dati sanitari di 208.501 persone, il cui stato di salute è stato monitorato nel corso tre diversi studi, per un periodo di circa 30 anni. I partecipanti hanno risposto, ogni quattro anni, a un questionario relativo alle loro abitudini alimentari. Al termine dell’indagine, gli studiosi hanno scoperto che consumare fra tre e cinque tazzine al giorno di caffè normale o decaffeinato, potrebbe allungare la vita. Perché aspettare, allora? Prendiamocene subito uno!

 

Trackbacks and pingbacks

No trackback or pingback available for this article.

Leave a reply