Una storia che inizia nel lontano 1991, quella che ha per protagonista Gedac e che racconta un percorso fatto di soddisfazioni, valori, anche di sacrifici, sempre con un'unica mission che ha accompagnato l’azienda nel corso di tutti questi anni: offrire un servizio “taylor made” affiancato da prodotti di alta qualità e attrezzature ad elevato contenuto tecnologico.

La storia di Gedac è infatti quella di un’azienda familiare, nata dall’intraprendenza e dalla voglia di portare ogni giorno ai propri clienti il caffè come al bar, spirito questo che la contraddistingue ancora oggi, nonostante le sue ben diverse dimensioni.

Nei primi anni Ottanta, Pasquale Domenico Pace iniziò a muovere i suoi primi passi da dipendente nel mondo del vending, esperienza che di lì a poco lo portò ad aprire una propria partita Iva per svolgere in subappalto l’attività di addetto al rifornimento. Con grande vision, comprese che il mercato della distribuzione automatica in Toscana offriva grandi spazi di crescita. Decise così nel 1991 di fondare Gedac (acronimo di Gestione Distributori Automatici Caffè), che ebbe la sua prima sede in un piccolissimo scantinato di 80 metri quadri, pieno di sogni, in via Pistoiese a Firenze proprio sotto all’ancor oggi esistente Bar Luca, nel quale si racchiudevano due piccoli uffici e uno spazio deposito.

L’impegno e la tenacia, accompagnati da un servizio impeccabile, furono apprezzati sin da subito e con il crescere dei clienti nacque anche la necessità di spazi maggiori in cui poter portare avanti il lavoro. Nel 1993 l’azienda si trasferì dunque in via Pratese, sempre a Firenze, in un fondo di circa 220 mq. Qui, al piano terra si trovavano un magazzino, un’officina per la riparazione e l’assistenza sui distributori e una zona cassa per il conteggio del denaro, mentre al piano superiore vi erano due uffici.

Furono questi gli anni del grande sviluppo di Gedac, che passò rapidamente ad avere 4 collaboratori e Pasquale dovette lasciare l’impiego di addetto al rifornimento per dedicarsi a tempo pieno all’attività commerciale. Allo stesso tempo non mancarono però i grandi ostacoli da superare, come ad esempio un importante furto subito durante una notte e scoperto soltanto il mattino seguente. A segnare in modo indelebile la storia dell’azienda è stato però un gravissimo incendio avvenuto il giorno di Pasqua nel 2002, divampato nell’immobile adiacente e che propagandosi distrusse completamente la sede di Gedac e tutto il materiale al suo interno.

Nonostante il dramma emotivo ed economico, Pasquale, affiancato e supportato dalla sua famiglia si rimboccò ancora una volta le maniche e aprì nel giro di pochi mesi una nuova sede in via Einstein a Campi Bisenzio, trasformandosi da Snc a Srl. In questi locali Gedac ha passato dieci anni della sua storia raggiungendo importantissimi risultati e regalando grandi soddisfazioni a chi ci ha sempre creduto.

Nel 2006 l’azienda occupava circa 6 dipendenti. Iniziò in quell’anno a lavorare a tempo pieno in Gedac Roberto Pace, figlio di Pasquale, che si dedicò inizialmente all’ottimizzazione e messa a regime del gestionale, per poi proseguire con tutti i ruoli dell’attività, passando per il magazzino, l’ufficio cassa e affiancando gli addetti al rifornimento, così da conoscere ogni aspetto operativo ed organizzativo dell’azienda. La strategia di crescita fu consolidata dall’acquisizione, proprio nel 2006, di un importante ramo di azienda dalla Tecnomatic, bissando poi nel 2007 con un ulteriore ramo.

Seguì un periodo di forte espansione e, grazie ai rapporti costruiti negli anni, nel 2011 Gedac concretizzò la prima operazione straordinaria fondendo per incorporazione una più piccola società pratese, l’Alfaservice Srl. A ottobre dell’anno successivo l’azienda acquistò l’immobile in via Berlicche ad Agliana che è oggi l’head quarter della società.

Dal 2012 ad oggi si sono susseguite diverse acquisizioni che, accompagnate ad un trend impressionante di crescita organica, hanno portato Gedac ad essere una realtà tra le più affermate e conosciute in Toscana, con le sue oltre 14 milioni di consumazioni vendute, 7.5 mln di fatturato nel 2017 ed un organico di 76 unità.



Condividi

Share on Facebook